Ambito Bambini e Ragazzi
Strumenti
Carattere

Indice articoli

 

GIOCO A TAPPE

Suddivisione dei bimbi in squadre miste per età. Il bambino più grande in età fungerà da caposquadra e avrà il compito di montare gli elementi della barca.

Obiettivo: arrivare a costruire una barca a vela e far gonfiare la vela con il soffio dello Spirito Santo. Il gioco si compone di sei fasi o tappe, al termine di ognuna delle quali si consegna a ciascuna squadra in premio un elemento che andrà a comporre la barca. Al termine del gioco, azionando il phon si cercherà di gonfiare la vela, spiegando l'azione del soffio dello Spirito sulla vela della nostra vita.

 I° Tappa: prova di abilità. Si ottiene la BARCA. In una grande scatola piena di fogli appallottolati se ne inseriscono con all'interno una parola scritta. Ogni bambino di ogni squadra, a turno, farà un percorso a gimkana il più velocemente possibile in anadata e ritorno, e svolgerà i fogli finchè non troverà la parola che gli è stata assegnata, rifacendo le palle di carta che non gli interessano. Quando alla fine tutti avranno trovato le proprie parole, ogni squadra dovrà comporre la frase-tema della giornata per i bambini: "Sciogliendo ogni timore, prendendo il largo con le vele spiegate al vento dell'amore".

 II° Tappa: prova di intuito. Si ottiene l'ALBERO MAESTRO della barca. L'animatore di ogni squadra prenderà un bambino e gli attaccherà sulla schiena un foglio di carta bianco su cui scriverà il nome di un animale. Il bambino dovrà indovinare l'animale facendo delle domande su di esso agli altri bambini , a cui essi dovranno rispondere con un SI o NO (Es. "Sono un mammifero? Ho le ali? Vivo anche in Italia? Sono di colore bianco? Ho quattro zampe?...). Appena indovinato, si cambia bambino. Il gioco potrà essere accorciato prendendo un numero limitato di bambini. (L'animatore aiuterà ad indovinare se lo riterrà opportuno).

 III° Tappa: prova di agilità. Si ottiene la BANDIERINA in cima all'albero. I giocatori devono camminare a quattro zampe seguendo un breve percorso al termine del quale dovranno comporre un puzzle raffigurante una colomba dello Spirito Santo. ogni giocatore reca infilata dove preferisce sul suo corpo una tessera del puzzle; al termine del percorso attaccherà con nastro adesivo (con l0eventuale aiuto dell'animatore) la parte del corpo della colomba al posto giusto. La colomba verrà tagliata in pezzi al momento dall'animatore a seconda del numero di bimbi per ogni squadra. Se il giocatore perde per strada il suo pezzo, deve raccoglierlo e ricominciare il percorso daccapo.

 IV° Tappa: prova di tatto. Si ottiene la VELA. I giocatori all'interno di ogni squadra si sfidano a coppie a 'Sasso, Forbice, Carta'. Il vincitore di una coppia sfiderà quello di un'altra, fino a che l'ultimo rimasto si aggiudicherà il diritto di affrontare la prova. Questa consiste nell'indovinare l'oggetto misterioso contenuto in un sacchetto di colore scuro non trasparente aiutandosi con il tatto.

V° Tappa: prova di intelligenza. Si ottengono le CORDE per legare la vela all'albero. L'animatore consegna alla squadra un pacchettino contenente un foglietto con le istruzioni e 12 cartoncini bianchi recanti ognuno una lettera dell'alfabeto: le 5 vocali e 7 consonanti, uguali per ogni squadra. Entro un tempo stabilito, ogni squadra dovrà comporre e scrivere sul foglietto dato 15 parole, sia al singolare che al plurale, di almeno tre lettere, utilizzando ogni singola lettera soltanto una volta per ogni parola (cioé niente doppie o vocali ripetute).

 VI° Tappa: prova di velocità. Si ottiene il PHON (= il soffio dello Spirito Santo) I componenti di ogni squadra si dispongono in fila indiana, con le gambe divaricate. L'ultimo della fila cercherà, nel più breve tempo possibile, di infilarsi tra le gambe dei compagni davanti, passando sotto il tunnel strisciando e ponendosi poi alla testa della fila. L'animatore darà il via al secondo, e così fino a che il primo della fila giungerà al luogo dove si trova l'ultimo premio. a Dopo aver montato tutti gli elementi della barca, si mettono in fila i bambini di ogni squadra e si chiede loro di soffiare forte tutti insieme sulla propria vela. Poiché questa si muoverà appena, si farà notare che con le sole nostre forze nella barca della nostra vita non riusciamo a fare un granché. Si chiede allora chi può aiutarci a gonfiarla (lo Spirito Santo!), tirando fuori un PHON per ogni squadra. Siccome la vela si alzerà ma ancora non riuscirà a spostare la barca, si uniranno tutte le squadre con le proprie vele e si spiegherà che quando i figli di Dio nella Comunità Gli chiedono lo Spirito con insistenza e convinzione, il Padre, per la nostra fede, ce lo invierà in abbondanza, e si tira fuori un grosso ventilatore, con il getto d'aria del quale si sposteranno tutte le barche!